Partiamo col dire che il passaporto può essere ottenuto da tutti i cittadini italiani. Si tratta di un documento essenziale per tutti coloro che vogliono o devono viaggiare all’estero al di fuori dei confini dell’unione Europea.
Vediamo ora come fare il passaporto e tutto quello che serve sapere a riguardo.

Che cos’è il passaporto?

Il passaporto è un documento che consente ai cittadini di lasciare il proprio Paese per entrare in un altro. Per i cittadini italiani, il passaporto viene rilasciato dalle Questure in Italia o dalle rappresentanza diplomatiche e consolari all’estero.

Ha una durata decennale per i cittadini maggiorenni e, quinquennale per i minorenni.


Che cos’è il passaporto elettronico?

Dal 2010 il classico passaporto è stato sostituito dal passaporto elettronico. Quest’ultimo è un libretto sempre cartaceo, ma dotato di microchip contenente tutte le informazioni relativi ai dai anagrafici , foto e impronte digitali del titolare del documento stesso.

Inoltre, al suo interno è presente una firma digitaliazzata.

Come fare il passaporto?

La domanda per il rilascio del passaporto può essere presentata presso i seguenti uffici del luogo di residenza, di domicilio o di dimora:

  • Questura;
  • l’ufficio passaporti del Commissariato di pubblica sicurezza;
  • la stazione dei Carabinieri.

Nel caso si volesse richiedere il passaporto nel luogo di domicilio e non quello di residenza, si deve:

  • dimostrare che il domicilio si trovi in un Comune diverso da quello di residenza;
  • provare le ragioni che giustificano i motivi per cui non ci si è recati agli uffici di residenza;
  • ottenere il nulla osta della questura di residenza.

E’ possibile anche richiedere il passaporto online, collegandosi direttamente al sito della Polizia dello Stato. Qui la procedura da seguire in questo caso.

Quali documenti servonoe quali sono i costi?

Per ottenere il rilascio del passaporto occorre presentare i seguenti documenti e sostenere questi costi:

  • modulo stampato di richiesta del passaporto;
  • un documento di riconoscimento valido;
  • due fototessere;
  • ricevuta del pagamento a mezzo c/c di 42,50 euro per il passaporto ordinario. Il versamento deve essere effettuato mediante bollettino al conto corrente n. 67422808 intestato a: Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del tesoro. La causale è “Importo per il rilascio del passaporto elettronico”;
  • contrassegno amministrativo da 73,50 euro.

Importante: dal 2014 non si paga più la tassa annuale di 40,29 euro per la richiesta del passaporto ordinario.

Il passaporto poi può essere ritirato in Questura o altro ufficio nel quale si è fatta la domanda per ottenrlo, oppure lo si può ricevere al proprio domincilio.

Dal 2014, è infatti possibile riceverlo a casa ad un costo di 8,20 euro.

Per usufruire di questo servizio occorre chiedere una busta di Poste Italiane da compilare e consegnare sul posto.