Molte volte organizziamo viaggi dall’altra parte del mondo, senza accorgerci che dietro l’angolo spesso si nascondono delle vere e proprie meraviglie. Ecco come ho deciso di impiegare i miei weekend liberi: con un sorprendente “Italia on the road”.

Quando il lavoro ci impegna gran parte della settimana, l’unica soluzione per noi “vagamondi” è il weekend. Partire zaino in spalla, o mini trolley alla mano, alla scoperta di luoghi meno conosciuti, più o meno vicini a casa.

Le nostre valigie logore stavano di nuovo ammucchiate sul marciapiede; avevano altro e più lungo cammino da percorrere. Ma non importa, la strada è vita.

Jack Kerouac

Italia on the road
Italia on the road

LEGGI ANCHE: Dove andare in vacanza ad agosto in Italia e nel mondo

Come organizzare un viaggio in giro per l’Italia solo nei weekend?

Semplice: cancellare tutti gli impegni del sabato e della domenica e fare il pieno all’auto! Che sia estate o inverno, non è un problema. L’importante è sempre partire.

Sveglia alle 6:00 del mattino, zaino pronto con un cambio outfit (rigorosamente organizzato “a cipolla”), beauty case da viaggio, qualche scorta di cibo e via carichiamo il baule dell’auto! Non preoccupatevi della colazione, il bello del viaggio “Italia on the road” è cappuccio e brioche all’autogrill.

Se la meta scelta è abbastanza vicina a casa, il viaggio sarà breve, quindi avrete più tempo per godervi al massimo le due giornate. Sempre meglio non voler “strafare”: appuntarsi non più di 10 luoghi assolutamente da vedere, qualche attività da fare all’aperto o al chiuso (a discrezione delle condizioni meteo) e i migliori locali dove mangiare o fare anche un semplice aperitivo.

Italia on the road
Come organizzare un viaggio on the road

Dove raccogliere le idee migliori per scegliere la meta ideale?

DeAgostini ha pubblicato una collezione davvero d’ispirazione, che illustra le meraviglie nascoste della nostra Italia e non solo. Un buon punto di partenza per organizzare il vostro prossimo viaggio è la Guida di DeAgostini.

Oppure potrete semplicemente leggere i prossimi articoli della rubrica “Italia on the road” per conoscere i luoghi visitati, direttamente dal blog www.cafeloud.com.